spedizione gratuita su tutti gli ordini sopra i 20€ 💚

Quanto dura l'olio di CBD? L'olio di CBD scade?

scadenza olio di cbd

Scritto da Zia Sherrell e rivisto dalla nostra esperta qualificata, Moyra Cosgrove, responsabile della nutrizione di Naturecan, nutrizionista registrato SENR e candidato al DProf alla LJMU

Sommario:

  • In comune con altri integratori alimentari naturali, il CBD ha una data di scadenza.
  • È meglio usare il CBD entro 2 anni dalla produzione per garantire benefici ottimali.
  • Il CBD dovrebbe essere conservato in un luogo fresco e buio, lontano dall'umidità e in un contenitore ermetico

Come altri integratori alimentari e beni di consumo, il cannabidiolo o CBD alla fine scade e la data di scadenza si trova sull'etichetta. Tuttavia, c'è una finestra di tempo in cui gli effetti e i composti attivi del CBD sono ottimali e quindi contribuiscono maggiormente al tuo benessere. Quindi, quanto dura il CBD?

Come per molti prodotti naturali, è difficile individuare con precisione la sua durata di conservazione. La longevità dell'olio di CBD e di altri prodotti dipende da fattori che vanno dalla qualità delle materie prime, al processo di estrazione, all'imballaggio e, infine, alla sua conservazione.

 È fondamentale prendersi cura dei prodotti CBD per preservare i loro composti naturali di canapa e mantenere la loro freschezza. Dovrete proteggere il vostro olio di CBD, le capsule, i topici o i prodotti commestibili da calore, luce e umidità per salvaguardare i loro componenti attivi. In questo articolo risponderemo a domande pressanti come "quanto dura il CBD?" e "il CBD scade?".

Daremo anche un'occhiata ai modi per preservare la sua durata di conservazione e forniremo consigli per la conservazione.

Cos'è il CBD?

Il CBD o cannabidiolo è un composto attivo presente nella pianta di canapa. Il CBD ha un grande potenziale nel sostenere il benessere, e la ricerca sui suoi effetti è in corso.

Per esempio, in una recente revisione del 2020, gli autori hanno notato che il CBD potrebbe migliorare la qualità della vita, migliorare il sonno, alleviare il dolore cronico e ridurre l'infiammazione.

Uno dei punti più importanti da sapere sul CBD è che, a differenza del cannabinoide THC, il CBD non è inebriante, cioè non può causare una sensazione di "sballo" cerebrale.

quando scade il cbd?

Tutti i prodotti CBD di Naturecan, compresi l'olio CBD, le capsule CBD, gli edibili, le caramelle e i prodotti per la cura della pelle, sono purificati per garantire che contengano livelli non rilevabili di THC. Questo significa che sono affidabili, sicuri per il consumo, e non c'è alcun potenziale di intossicazione.

Quali fattori influenzano la durata di conservazione del CBD?

Quanto dura il CBD? Beh, questo dipende da diversi fattori. In primo luogo, il modo in cui conservi il CBD ha un impatto enorme sulla sua vita utile, di cui parleremo in dettaglio più avanti. Ecco alcuni degli altri fattori che contribuiscono: 

1. Qualità

Ha senso scegliere l'olio di CBD più puro e di alta qualità possibile per ottenere i migliori risultati. Il CBD prodotto secondo le buone pratiche di fabbricazione (GMP) e testato in laboratorio assicura un prodotto puro e non contaminato, e quindi dura più a lungo.

Quando si opta per il CBD di prima qualità, le materie prime sono di alta qualità, cioè piante di canapa e condizioni di coltivazione superiori. Inoltre, il CBD prodotto nelle migliori condizioni di produzione garantisce che il prodotto sia privo di muffe, microbi e altri contaminanti.

2. Ingredienti

La combinazione di ingredienti nell'olio di CBD è importante perché ognuno ha la sua durata di conservazione, e contribuisce alla longevità complessiva del prodotto. Pertanto, è meglio optare per qualcosa con il minimo di ingredienti aggiunti. Puoi controllare questo leggendo l'etichetta e il certificato di analisi (COA).

3.Processo di estrazione

Non c'è un solo metodo standard usato per estrarre il CBD. Tuttavia, l'estrazione ad anidride carbonica è considerata il gold standard in quanto i composti della canapa rimangono stabili durante il processo di estrazione. Il risultato è un olio di qualità superiore con una potenza duratura. 

4. Confezione

Quando ci si chiede "Quanto dura una bottiglia di olio di CBD?" l'imballaggio è fondamentale. L'olio di CBD è meglio confezionato in contenitori di vetro di colore scuro che proteggono il contenuto dalla luce e dall'aria. Questo aiuta a garantire la conservazione delle sostanze botaniche attive e dei composti di canapa.

5. Conservazione

L'esposizione all'ossigeno e alla luce fa sì che i cannabinoidi si deteriorino rapidamente. Pertanto, una corretta conservazione è fondamentale per preservare la potenza. I produttori e i venditori devono usare protocolli di conservazione corretti per assicurare che il consumatore riceva i loro prodotti in perfette condizioni.

Quanto dura l'olio di CBD?

scadenza olio di cbd

Essendo un composto a base vegetale, il CBD è suscettibile di cambiamenti e degradazione, ma se lo si conserva correttamente, ci si può aspettare una durata da 1 a 2 anni.

 Pochi studi hanno cercato di rispondere alla domanda "Quanto dura il CBD?", ma una ricerca del 1976 ha scoperto che l'esposizione alla luce è il fattore singolo più importante che porta alla perdita dei cannabinoidi.

 Gli autori hanno anche scoperto che gli estratti di cannabis sono ragionevolmente stabili fino a 2 anni se conservati al buio a temperatura ambiente. Anche la quantità di materiale organico in un prodotto CBD può giocare un ruolo nella sua stabilità.

Per esempio, i prodotti completi e ad ampio spettro possono degradarsi più rapidamente dell'isolato di CBD puro, perché contengono estratti di piante intere. Inoltre, i commestibili e i biscotti possono diventare stantii molto più rapidamente di altre forme di CBD.

 In definitiva, trarrai il massimo beneficio dall'olio di CBD e dai prodotti che contengono l'intera gamma di composti vegetali benefici.

Tuttavia, poiché questi cominciano a degradarsi dopo lunghi periodi di conservazione, è meglio usare il CBD in modo tempestivo per trarne i maggiori benefici.

Come capire se il CBD è scaduto?

Se ti stai chiedendo "quanto dura il CBD?" controlla sempre la data di scadenza del prodotto.

 Qui ci sono altri segni rivelatori che l'olio di CBD ha superato il suo massimo:

  •  Ha un odore muschiato e sgradevole. Il CBD fresco ha un odore deliziosamente terroso ed erbaceo e mai sgradevole. Tenete presente che può anche contenere botaniche aggiunte che influenzano il profumo, come la lavanda, ma anche queste dovrebbero essere piacevoli.
  • È scolorito e marrone scuro. Anche se il colore del CBD varia da una marca all'altra, dovrebbe essere nello spettro da chiaro a verde-oro a causa degli estratti della pianta
  • È denso e torbido a temperatura ambiente. Questo potrebbe indicare che il CBD e gli altri ingredienti attivi stanno cominciando a decomporsi. Tuttavia, se l'olio è stato in frigo, può apparire torbido, ma questo dovrebbe scomparire dopo essere rimasto a temperatura ambiente per un paio di minuti.
  • Ha un sapore rancido. L'olio e i prodotti naturali di CBD hanno tipicamente un sapore erbaceo o terroso e fresco. Se ha un sapore rancido o amaro, non consumare il CBD.

L'olio di CBD vecchio può far ammalare?

No, non può farvi ammalare.

  
Tuttavia, la data di scadenza è una precauzione di sicurezza ed è lì per una ragione. Non è consigliabile assumere alcun integratore che abbia superato la data di scadenza. Pertanto, quando compri il CBD, è meglio controllare la data di scadenza sull'etichetta, conservarlo in un luogo fresco e buio e smaltire qualsiasi prodotto che hai avuto per più di 2 anni.

Come conservare l'olio di CBD

I principi attivi dei prodotti CBD sono sensibili alla luce, al calore, all'umidità e all'esposizione all'ossigeno.

 Quindi è fondamentale conservarli correttamente per preservarne la potenza e la freschezza ed evitare che i composti attivi vengano compromessi.

 Devi conservare il tuo olio di CBD o altri prodotti CBD in un luogo fresco, asciutto, buio e con una temperatura stabile. Per esempio, è meglio evitare di tenerli su uno scaffale vicino a una finestra soleggiata o in una credenza della cucina vicino ad apparecchi che producono calore.

 Una buona opzione è quella di tenere i prodotti CBD nella loro confezione originale in un armadio o in un ripostiglio che rimanga costantemente al di sotto dei 22°C circa. Non preoccupatevi se il vostro CBD diventa un po' troppo freddo, perché anche se potrebbe diventare leggermente più denso, non causerà alcun danno.

 Puoi facilmente scaldare la bottiglia di olio tra i palmi delle mani per ripristinare la liquidità. Devi anche proteggere il tuo olio di CBD dall'aria, che può contribuire alla degradazione dei cannabinoidi naturali della canapa. Se possibile, è meglio conservare l'olio di CBD nel suo contenitore originale.

 L'olio di CBD di buona qualità si trova tipicamente in bottiglie di vetro scuro ermetico che riducono l'esposizione alla luce e aiutano a regolare la temperatura. Il coperchio esclude l'ossigeno in eccesso e altri contaminanti, che potrebbero accelerare la scadenza.

Se il tuo olio di CBD è esposto all'ossigeno, il processo di stress ossidativo cambia lentamente l'equilibrio chimico e riduce la sua efficacia.

quando scade l'olio di cbd

In generale, le stesse buone pratiche di conservazione si applicano a tutti i prodotti CBD. Inoltre, devi anche considerare l'umidità se la tua forma preferita di CBD include biscotti o altri commestibili. Anche se l'umidità o l'aria umida potrebbero non essere una grande preoccupazione per le capsule di CBD sigillate con l'alluminio o le bottiglie di olio di CBD, possono essere un disastro per gli snack di CBD. La combinazione di aria umida e buio crea le condizioni ideali per il proliferare di muffe e funghi. Con questo in mente, dovresti conservare i biscotti al CBD e altri commestibili in un luogo fresco e asciutto e usarli entro la data di scadenza.

Si può refrigerare l'olio di CBD?

Non c'è bisogno di refrigerare i prodotti CBD, purché si seguano le buone pratiche generali di conservazione.

Come preservare la durata di conservazione del CBD

Quando hai investito tempo e denaro nella ricerca e nell'acquisto di un prodotto CBD di alta qualità, vuoi ottimizzare la sua efficacia. Quindi, oltre a conservare l'olio in un luogo buio, fresco e a temperatura stabile, ci sono alcuni passi che puoi fare per preservare il tuo CBD.

 Ecco alcuni consigli per aiutarti a preservare la durata di conservazione del tuo olio di CBD:

  • Conservare l'olio di CBD nella sua confezione originale.
  • Mettete le bottiglie inutilizzate in un contenitore ermetico o avvolgetele in un foglio di alluminio per evitare un'inutile esposizione all'aria.
  • Non lasciate che il contagocce tocchi il vostro corpo che potrebbe trasferire batteri e germi nella bottiglia di CBD.
  • Chiudere bene il flacone dopo l'uso per tenere fuori l'aria e i contaminanti.

Per quanto tempo il cannabidiolo rimane in circolo?

Non c'è una risposta diretta su quanto tempo il cannabidiolo rimane nel tuo sistema, perché dipende da diversi fattori:

  • La tua biochimica unica
  • Il tuo indice di massa corporea (BMI)
  • Via di somministrazione
  • Il dosaggio Frequenza d'uso
quanto dura il cbd?

Anche i tempi della dose e il fatto che tu abbia preso il CBD a stomaco vuoto o pieno possono avere un effetto.

 Non c'è stata una grande ricerca su quanto tempo il CBD rimanga in circolo, ma un paio di studi forniscono spunti.

 In un piccolo studio del 1991 con 14 partecipanti, ognuno ha ricevuto una dose orale di circa 700 mg di CBD al giorno. I ricercatori hanno scoperto che il livello plasmatico medio scendeva a 1,5 ng/mL una settimana dopo l'ultima dose e poi non era più rilevabile. Gli autori hanno stimato che l'emivita del CBD è di circa 2-5 giorni.

Ci vogliono 4-5 emivite perché una droga sia completamente eliminata dal corpo, il che significa che il CBD orale lascia il corpo completamente in 8-25 giorni. Tieni presente che gli esami del sangue potrebbero non essere in grado di rilevarlo molto prima di questo tempo.

Inoltre, uno studio del 2016 ha scoperto che il CBD può essere rilevato nelle urine solo per 24 ore dopo una singola dose di capsule di olio di CBD. Ma, poiché ognuno risponde in modo diverso al CBD, alcune persone possono scoprire che rimane nel loro sistema più a lungo.

Per maggiori informazioni sull'emivita del CBD, controlla il nostro articolo: Per quanto tempo il CBD rimane nel tuo sistema?

Fonti: 

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4758796/ 

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK554498/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/1666917/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/6643/ https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7204604/