spedizione gratuita su tutti gli ordini superiori a 20€

IL CBD FUNZIONA PER L'ANSIA?

Riassunto:

  • L'ansia può influenzare il modo in cui pensiamo e ci sentiamo, e incidere negativamente sulla qualità della nostra vita.
  • Il CBD può contribuire a ridurre i livelli di ansia e colpire molti dei problemi che potenzialmente la causano.
  • Il neuroimaging mostra che il CBD interagisce con le stesse aree del nostro cervello che sono più colpite dall'ansia.

L'anno passato è stato difficile per tutti. Essere socialmente isolati, avere più (o meno) lavoro per le mani e sentirsi incerti sul futuro sono stati una minaccia per la nostra salute fisica e mentale. Inoltre, ora che le cose cominciano ad aprirsi di nuovo, alcuni possono sentirsi ansiosi di navigare nel "mondo esterno". La Mental Health Foundation ha condotto indagini sulla salute mentale degli adulti nel Regno Unito. Nel 2019, un sondaggio ha mostrato che il 5,9% della popolazione britannica riportava sintomi di ansia. Nel luglio 2021, questa cifra è salita al 36%. Con più persone che cercano modi per migliorare la loro salute mentale, il CBD sta diventando una scelta sempre più popolare per le persone con ansia.

Cos'è l'ansia?

Secondo l'Oxford Dictionary, l'ansia è "lo stato di sentirsi nervosi o preoccupati che qualcosa di brutto stia per accadere".

 L'ansia è diversa dallo stress. Mentre una situazione può causare stress, l'ansia è associata a preoccupazioni persistenti che rimangono anche in assenza di un fattore di stress.

 Anche se l'ansia è un'emozione, ha anche diversi sintomi fisici, come vertigini, nausea e mancanza di respiro.

CBD aiuta contro l'ansia

Come l'ansia influisce sul cervello

Il corpo umano si è evoluto in molti modi per assicurare la sua sopravvivenza, come la risposta "fight-or-flight". Questa è una delle due divisioni del sistema nervoso autonomo ed è responsabile dell'aumento della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e della respirazione per prepararsi a un'attività improvvisa.

 L'ansia mantiene il corpo in uno stato simpatico per periodi prolungati, il che può diventare dannoso per la nostra salute. Ecco come ci colpisce:

1. Un rilascio costante di ormoni dello stress

Quando si è in uno stato di ansia, il cervello inonda il sistema nervoso centrale con gli ormoni dello stress, adrenalina e cortisolo. Aiutano a diminuire il nostro tempo di reazione aguzzando i sensi e migliorando i nostri riflessi.

Di solito, la risposta parasimpatica si attiva una volta che la minaccia è passata, e i livelli ormonali tornano alla loro linea di base. Tuttavia, non ci può essere un trigger specifico quando si soffre di ansia, e il cervello continua a segnalare per questi ormoni. Quando questo accade per periodi più lunghi, i livelli di ansia possono aumentare gradualmente. 

2. Ipervigilanza

L'ansia fa sì che l'amigdala diventi più prominente. L'amigdala è la parte del cervello associata all'umore e alle emozioni. È alla costante ricerca di potenziali minacce e può innescare la nostra risposta di lotta o fuga.

 Nel cervello delle persone che soffrono di ansia cronica, l'amigdala è ipersensibile e molto più grande del solito. Un'amigdala iperattiva invia falsi allarmi in modo che il cervello percepisca il pericolo in situazioni non pericolose.

3. Il cervello risponde in modo irrazionale

Quando l'amigdala invia avvisi al cervello, la nostra corteccia prefrontale di solito entra in azione per formare una risposta logica. Essa aiuta il cervello a elaborare tutte le informazioni disponibili e a risolvere i problemi in modo logico.

 Nel tempo, l'ansia può indebolire la connessione tra l'amigdala e la corteccia prefrontale. Quando l'amigdala manda degli allarmi, la parte del nostro cervello che risolve i problemi non può reagire in modo appropriato, e noi pensiamo e agiamo in modo irrazionale.

Modi per trattare l'ansia

Poiché i medici spesso non possono identificare il problema specifico che causa l'ansia, devono affrontare il problema da più punti di vista. 

Dormire

Il sonno è fondamentale per la nostra salute, specialmente per la nostra salute mentale. Mentre dormiamo, il nostro cervello elabora tutte le informazioni emotive che modellano la nostra memoria e influenzano il nostro umore. Il sonno e l'ansia possono influenzarsi a vicenda negativamente, quindi dormire a sufficienza, in genere tra le sette e le nove ore per gli adulti, è uno dei passi più importanti per affrontare l'ansia.

Dieta

Poiché il nostro cervello funziona principalmente con il glucosio, ci sono molte prove che suggeriscono una stretta relazione tra l'umore e i livelli di zucchero nel sangue. Una dieta ricca di carboidrati raffinati e zuccheri aggiunti può causare improvvisi cali nei livelli di zucchero nel sangue, con conseguente umore depresso e sentimenti di preoccupazione e ansia. Mangiare più cibi a basso indice glicemico, come proteine e fibre, è un ottimo modo per stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.

Grounding

Le tecniche di grounding possono rifocalizzare la mente sul presente e rimuovere il corpo da uno stato di panico. Un metodo popolare è la tecnica del "Box Breathing", che consiste nell'inspirare profondamente per quattro secondi, trattenere per quattro, espirare dalla bocca per quattro secondi, trattenere per quattro e ripetere. Questa tecnica calma il sistema nervoso e riporta la respirazione a un ritmo costante per evitare l'iperventilazione.

Cos'è il CBD?

Il CBD è uno dei molti composti attivi della pianta di cannabis. Non ha effetti intossicanti, ma offre numerosi benefici potenziali per la nostra salute fisica e mentale. Puoi saperne di più nel nostro post del blog "Che cos'è il CBD?"

 Il CBD influenza il sistema endocannabinoide (o ECS), uno dei sistemi più importanti del corpo. L'ECS regola diverse funzioni vitali del corpo, come il sonno, l'umore, l'appetito, la memoria, il dolore e la funzione immunitaria, attraverso un sistema di neurotrasmettitori e recettori. Il CBD è un cannabinoide che può agire come trasmettitore e interagire con i recettori attaccati a varie cellule in tutto il corpo. Le cellule rispondono agendo sulle informazioni che ricevono per adattarsi a qualsiasi cambiamento ambientale.

cos'è il cbd

Diversi fattori possono indebolire il nostro ECS e causare uno squilibrio di queste funzioni. Di conseguenza, si possono avere problemi nelle aree regolate dall'ECS. Il CBD sostiene l'ECS e lo aiuta a mantenere l'equilibrio in modo più efficiente sostenendo il ritmo naturale del corpo.

Il CBD può aiutare a ridurre l'ansia?

L'ansia può essere causata da una serie di problemi sottostanti, tra cui condizioni mediche e abitudini malsane, quindi è importante prendersi cura della propria salute e condurre uno stile di vita attivo. Il CBD può aiutare a fare proprio questo.

Gli studi hanno scoperto che l'uso del CBD è correlato a livelli di ansia più bassi, a volte come un sottoprodotto del contributo alla riduzione del dolore e dello stress e a una migliore qualità del sonno. Ma la ricerca sta scoprendo che il CBD colpisce direttamente anche l'ansia.

Un rapporto preliminare sugli effetti dell'olio di CBD sull'ansia ha studiato come il CBD interagisce con i meccanismi cerebrali sottostanti al disturbo d'ansia sociale. Nello studio, ai pazienti sono stati somministrati 400 mg di CBD o un placebo, e quelli a cui è stato somministrato l'olio di CBD hanno riportato livelli di ansia significativamente più bassi di quelli somministrati con il placebo. Lo studio ha anche usato il neuroimaging per osservare gli effetti del CBD sul cervello e ha scoperto che colpisce principalmente l'attività nelle aree cerebrali limbiche e paralimbiche, che è dove si trova l'amigdala.

Un altro studio del 2014 ha scoperto che il CBD può indurre il nostro cervello a rispondere alla serotonina in modo diverso, producendo effetti anti-ansia. Ricerche più recenti hanno anche confermato che il CBD ha effetti anti-stress, che possono contribuire a ridurre l'ansia. Si prega di notare che il CBD è un integratore alimentare che non dovrebbe sostituire i farmaci ed è meglio usarlo con altri metodi di supporto. Una volta che le tue abitudini di sonno, la dieta e i livelli di stress sono sotto controllo, potresti considerare di aggiungere il CBD alla tua routine per sostenere ulteriormente il sistema endocannabinoide.

Modi di prendere l'olio di CBD

Ci sono molti modi in cui puoi prendere l'olio di CBD, a seconda della tua routine e delle tue preferenze. Lo spieghiamo più in dettaglio nel nostro post sul blog "Come prendere l'olio di CBD?". Abbiamo anche creato un calcolatore di dosaggio del CBD per aiutarti a trovare il tuo dosaggio ideale di olio di CBD.

Diversi tipi di prodotti CBD

CBD sublinguale

In generale, il CBD sublinguale, come l'olio di CBD, ha l'insorgenza più rapida degli effetti, poiché viene assorbito direttamente nel flusso sanguigno attraverso i capillari sotto la lingua. Il modo migliore per prendere l'olio di CBD è quello di mettere alcune gocce, a seconda del dosaggio, sotto la lingua e tenerle lì per circa un minuto prima di deglutire.

 L'olio di CBD impiega da 15 minuti a mezz'ora circa per fare effetto e dura da quattro a sei ore. È più adatto per essere usato più volte durante il giorno, prima di qualsiasi evento stressante, o semplicemente per aiutare a mantenere l'equilibrio nel vostro giorno per giorno.

come prendere il cbd
capsule cbd

CBD ingeribile

Il CBD ingerito, come le capsule di CBD e gli snack di CBD, viene scomposto dallo stomaco e dal fegato prima di essere assorbito nel flusso sanguigno. Di conseguenza, questo metodo richiede più tempo per avere un effetto, ma questi effetti dureranno anche più a lungo.

 Il CBD ingerito richiede da 30 minuti a un'ora per avere effetto e durerà da sei a otto ore. Questo metodo di consumo ti permette di prendere il CBD al mattino per migliorare il tuo benessere generale durante la giornata o prima di dormire per migliorare il sonno.

CBD inalabile

Quando svapi CBD, noterai gli effetti quasi immediatamente, poiché il CBD viene assorbito nella sottile membrana mucosa dei tuoi polmoni, dove entra in circolo. Poiché questo metodo di consumo permette al CBD di viaggiare attraverso il cuore e il resto del corpo prima di passare attraverso il fegato, ha anche la più alta biodisponibilità - il che significa che una porzione maggiore della quantità di CBD consumata entra in circolazione.

 Gli effetti del CBD inalato durano solo da una a tre ore, il che lo rende una grande opzione per alleviare i sintomi immediati.

cbd liquidi

Diversi prodotti di olio di CBD e il loro dosaggio medio

Olio CBD

6 mg di CBD per ogni goccia di olio di CBD al 15

Capsule CBD

10mg CBD per capsula

Caramelle CBD

10mg CBD per caramella

Biscotti CBD

25mg CBD per cookie

Burro di noci al CBD

7,5mg CBD per 15g di dose

Liquidi CBD

5mg CBD per inalazione media (0,01ml)

Il CBD ha effetti collaterali?

Il CBD è sicuro da consumare e generalmente ben tollerato. Se assumi la giusta quantità di olio di CBD, è improbabile che tu possa sperimentare effetti collaterali. È importante notare che il CBD può interagire con altri farmaci e influire negativamente sui loro effetti, quindi consulta sempre un medico prima di combinare il CBD con altri farmaci.

 Potenziali effetti collaterali del CBD:

  • Bocca secca
  • Pressione sanguigna bassa
  • Diarrea
  • Affaticamento
  • Riduzione appetito

Gli effetti collaterali del CBD sono spesso causati dalla scarsa qualità dei prodotti stessi. Ingredienti nocivi come pesticidi e metalli pesanti sono contaminanti comuni, ma possono anche derivare da un cattivo ambiente di coltivazione, dato che la canapa tende ad assorbire qualsiasi sostanza chimica dal suo terreno.

 Controlla sempre un certificato di analisi prima di acquistare qualsiasi prodotto CBD per vedere un elenco di tutti gli ingredienti contenuti. Ci assicuriamo di testare tutti i prodotti Naturecan per livelli non rilevabili di THC e per garantire che nessuna sostanza nociva finisca nel nostro prodotto finale. Puoi leggere il nostro rigoroso processo di test in sei fasi qui.

Takeaway

L'ansia può rendere la vita quotidiana molto più complicata di quanto non lo sia già. Può prendere un pedaggio sulle prestazioni lavorative, sulle relazioni importanti e sul benessere emotivo. Spesso, il modo migliore per alleviare l'ansia è vivere una vita più equilibrata. Il CBD può contribuire a ridurre l'ansia sostenendo il nostro sistema endocannabinoide, che è responsabile della regolazione di importanti funzioni del corpo come i livelli di stress, l'umore e il sonno.

I ricercatori hanno anche scoperto che il CBD interagisce con le aree del nostro cervello più colpite dall'ansia. Se soffri di ansia e stai considerando l'uso dell'olio di CBD, assicurati di controllare i risultati di laboratorio di terze parti e consulta il tuo medico se i sintomi dell'ansia persistono.

Disclaimer: Attualmente non ci sono prove sufficienti per sostenere l'uso del CBD nelle condizioni sopra menzionate e questo testo non riflette assolutamente gli usi raccomandati. Chiedi sempre il parere del tuo medico se stai assumendo farmaci prescritti o se stai pensando di usare il CBD per la tua condizione.