Promozione HOT I 20% di Sconto su TUTTO + Consegna GRATIS I Codice = NATURA

Cos'è il CBD e e perché la gente la prende?

Negli ultimi due anni, il termine CBD è divenuto maggiormente conosciuto ed ha raggiunto un’importante copertura mediatica. Nonostante tale interesse, tra molti di noi c'è ancora incertezza sul CBD e su cosa realmente esso sia.

CBD è l'abbreviazione di cannabidiolo. Il CBD è una medicina alternativa naturale usata per trattare un'ampia varietà di disturbi. Il CBD si può ottenere sia dalla canapa che dalla cannabis sativa (una delle differenti tipologie di piante di cannabis), qui a NatureCan tutto il nostro CBD proviene dalla canapa.

Le piante di canapa vengono pertanto lavorate per estrarre l'olio di CBD. Quando viene estratto dalla canapa, l'olio non contiene THC, che è il componente psicoattive principale della cannabis ed è anche il responsabile della produzione di alcuni effeti tipicamente associati alla marijuana (sballo, offuscamento, rallentamento dei riflessi etc...). 

La risposta breve è ... Il CBD è una medicina alternativa sicura, legale ed efficace derivata dalla canapa. Ha molti dei benefici della marijuana medica senza farti “sballare”.

Quali sono i benefici del CBD e perché la gente lo prende? 

Il CBD è ora ampiamente utilizzato per trattare una serie condizioni differente recando benefici importanti agli utilizzatori.

Antidolorifico: CBD per attenuare il dolore

 L'uso del CBD, in genere olio di CBD, per alleviare il dolore è uno degli usi più comuni.Molte persone ritengono che il consumo di grandi quantitativi di antidolorifici tradizionali presenti effetti collaterali indesiderati o più semplicemente non produca loro alcun giovamento. Al contrario, hanno scoperto che il CBD di buona qualità può aiutare ad alleviare il dolore.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17257464/

Riduzione di ansia e depressione

Molte persone hanno riscontrato come il CBD possa aiutare a ridurre l'ansia e rendere più gestibile il trattamento della depressione. Il CBD può essere particolarmente utile nel far fronte all'ansia sociale, riducendo l'ansia legata a grandi folle ed a discorsi pubblici.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3079847/

Contributo nella riduzione dei sintomi del cancro e dei trattamenti contro il cancro

Il trattamento del cancro può avere effetti collaterali significativi come nausea, dolore e articolazioni doloranti.Alcuni pazienti trovano questi effetti collaterali particolarmente difficili da trattare e usano il CBD per renderli più gestibili.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19896326

Riduzione dell'acne

È risaputo che l'acne non colpisca  solo gli adolescenti. Infatti, si stima che tra il 40% e il 55% degli adulti di età compresa tra 20 e 40 anni soffra di acne in un determinato momento della loro vita. L'acne può essere causata da una serie di numerosi e disparati fattori. Non esiste un trattamento unico per tutte le cause, ma in molti casi il CBD può aiutare a ridurre l'acne visibile.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25061872

Aiuta con la sclerosi multipla

La ricerca ha indicato che il CBD aiuta i pazienti ad affrontare disturbi neurologici come la sclerosi multipla (SM).

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25699191

Treating epilepsy

Using CBD to treat epilepsy has been widely covered in the media and many sufferers have found taking CBD helps them deal with this neurological condition.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26800377

Help managing type 2 diabetes

Studies have suggested that CBD can reduce the incidence of diabetes, although further research is still needed.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16698671

Insomnia

Research into the benefits of CBD on insomnia and broken sleep patterns is still on going and not enough research has been done to conclusively prove that CBD benefits patients with sleep disorders. However, many people have claimed that taking CBD products helped them sleep better.


Il CBD ha effetti collaterali e può  creare dipendenza?

Molte persone associano il CBD alla marijuana. Tale associazione a ha portato in molti a chiedersi se è possibile che il CBD crei dipendenza. Pertanto, va precisato il CBD non crea dipendenza ed è perfettamente sicuro da usare.  Ciò è stato confermato dall'Organizzazione mondiale della sanità nel 2017 https://www.who.int/medicines/access/controlled-substances/5.2_CBD.pdf

Il CBD non contiene il THC, che è il principale componente psicoattivo della marijuana, quindi non c'è pericolo di provare la sensazione di “sballo”.Inoltre, persino alcuni antidolorifici tradizionali contengono THC, e quindi possono creare dipendenza, rendendo CBD un'opzione molto più sicura per molte persone.

Il CBD è legale?

Il CBD è legale nel Regno Unito e in tutta Europa, tranne che in Slovacchia. Il CBD è legale anche negli Stati Uniti, purché sia estratto da una fonte legale come la canapa.